Monday 19 Aug 2019

You are here Compagnie Padova TrentAmicidellArte di Villatora di Saonara

TrentAmicidellArte di Villatora di Saonara

Anno di fondazione: 1981
Presidente: Gianni Rossi
Indirizzo: Via Zago, 38 - 35020 Villatora di Saonara (PD)
Telefono: 329 2299637
Facebook: -
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito web: www.trentamicidellarte.it
Referenti: Gianni Rossi - 329 2299637

Spettacoli disponibili


NEMICI COME PRIMA
di Gianni Clementi

Regia di Gianni Rossi

Tipo di teatro: brillante

FOTOFOTO
Opera tradotta in veneto su autorizzazione dell'autore. - La scena si svolge nella sala d'attesa del reparto di terapia intensiva di un ospedale dove viene ricoverato, in condizioni gravi, il ricco proprietario di una catena di macellerie. Al suo capezzale accorrono la figlia con il marito, galoppino a vita del tirannico suocero. Mentre la coppia tenta di accedere al reparto per visitare l'anziano, giunge anche l'altra figlia, anima libera in giro per il mondo alla ricerca di sè stessa. Nell'attesa che si evolva la situazione del congiunto, nel confuso scambio di notizie ricevute da un infermiere distaccato e invadente, emergono le loro diverse personalità, lo spasmodico desiderio di ereditare, che cancella ogni pudore, falso rigore esistenziale, finto attaccamento maritale. In un concitato scambio di battute, spunta in ospedale la giovane badante rumena del vecchio, abituata a combattere con le sue armi una sorta di lotta per la sopravvivenza. I quattro discutono incivilmente e fraternamente sulla scia di buoni propositi e piccole miserie: stereotipi di egoismo e meschinità dell'animo umano. Si ride dall'inizio all'imprevedibile finale. Ma è un riso amaro, scoppiettante e involontariamente comico.

BOEING BOEING
di Marc Camoletti
Traduzione di Luigi Tani

Regia di Gianni Rossi

Tipo di teatro: brillante

FOTOFOTO
Commedia in 3 atti. Bernard è un uomo d'affari di successo che vive in una grande città e si destreggia felicemente fra tre "fidanzate" straniere, tutte e tre hostess di volo di tre compagnie aeree diverse; ognuna delle quali è convinta di essere l'unica. Con l'aiuto di Bertha, la sua scontrosa governante, gestisce perfettamente il meccanismo, basato su un delicato equilibrio fatto di partenze/arrivi, orari, menù... perché le tre ragazze non si incontrino mai... ma "non è vita facile"... Ma tutte le ciambelle non riescono col buco, perché la tecnologia avanza e viene introdotto il super Boeing, un nuovo jet più grande e veloce che fa cambiare i turni di Gloria, Gabriella e Greta, provocando ritardi, complicazioni al calendario e conseguenze esilaranti in un'esplosione crescente di comicità. La situazione si complica ulteriormente con l'arrivo inatteso di Robert, un vecchio amico venuto dalla provincia che, suo malgrado, viene coinvolto grottescamente nelle peripezie che scaturiranno da una serie di imprevisti "imprevedibili"... fino all'inaspettato finale.

L'INCIDENTE
di Luigi Lunari

Regia di Gianni Rossi

Tipo di teatro: brillante, in dialetto

FOTOFOTO     FOTOFOTO     FOTOFOTO
"L'incidente" è una smaliziata commedia di situazioni, con uno spirito boccaccesco indirizzato a colpire i difetti, i vizi, i compromessi d'una certa società italiana, col trionfo finale d’un matriarcato inesorabile.
La procace moglie di un modesto ragioniere di banca, alla cerimonia di inaugurazione della nuova sede, perde inaspettatamente le mutande. Per quanto prontamente superato, l'incidente provoca strane curiosità e segrete voglie tra quanti vi hanno assistito.
La commedia in 3 atti, tradotta in veneto su autorizzazione dell'autore, sviluppa un intricato procedimento farsesco al cui centro vi sono la donna, innocente provocatrice, concupita da tutti, ed il ragioniere, disperatamente teso a far dimenticare al proprio direttore l'incidente che potrebbe avere nefasti effetti sulla sua carriera.

IL CAMPIELLO
di Carlo Goldoni

Regia di Gianni Rossi

Tipo di teatro: dialetto

FOTOFOTO     FOTOFOTO     FOTOFOTO
Vivacissima interpretazione in rima nel dialetto veneziano originale del settecento. Un campiello è il protagonista assoluto di questo fortunatissimo capolavoro. La sua atmosfera, i suoi colori, gli strepitii, le ciacole e le baruffe della gente povera creano un'aria magica dalla quale i personaggi traggono luce e vita, con smisurata allegria.

NON TUTTI I LADRI VENGONO PER NUOCERE
e
I CADAVERI SI SPEDISCONO E LE DONNE SI SPOGLIANO
di Dario Fo

Regia di Gianni Rossi

Tipo di teatro: comico, in lingua

FOTOFOTO     FOTOFOTO     FOTOFOTO
Spettacolo ironico, bizzarro, caratterizzato da un umorismo surreale. Due farse ambientate negli anni ’60 che si avvalgono del classico gioco dell’equivoco, assurde situazioni, attraverso un ritmo serrato di battute, singolari doppi sensi e gag clownesche.
"Non tutti i ladri vengono per nuocere" - E’ una commedia degli equivoci, rivista come una pochade a chiave raddoppiata, con tutti gli elementi del Vaudeville: la sequenza delle scene, i ritmi, i malintesi, come una struttura a piramide rovesciata.
"I cadaveri si spediscono e le donne di spogliano" - E’ un vaudeville "contaminato" dalla farsa gialla, strampalata, con ininterrotte trovate comiche dall’intreccio interattivo fra i vari personaggi; una sorta di opera buffa senza musica.

Notizie dei Comitati Provinciali

Tel. +390444324907
P.IVA 02852000245
Comitato regionale:
INFORMATIVA PRIVACY & COOKIES