Monday 26 Feb 2024

You are here Fita Veneto «Azione Province Giovani» corso di Teatroterapia per insegnanti e operatori

«Azione Province Giovani» corso di Teatroterapia per insegnanti e operatori

Dopo il brillante successo del ciclo di incontri sul tema teatro-educazione svoltosi a Rovigo, prosegue a Vicenza con una serie di appuntamenti di Teatroterapia la parte formativa del progetto "Azione Province Giovani" dell'Unione Province Italiane, sviluppatosi intorno alla 60ª edizione di "Teatro dalla Scuola", manifestazione dedicata ai laboratori teatrali delle scuole superiori della regione, organizzata dal Comitato Veneto della Federazione Italiana Teatro Amatori (FITA). Il progetto è condiviso dalle Province di Vicenza (ente capofila) e di Rovigo, oltre che da Comune, Ufficio Scolastico, Liceo Quadri e Accademia Olimpica di Vicenza.


Il corso di Teatroterapia dal titolo "Conoscersi per incontrare gli altri", rivolto a insegnanti e operatori teatrali, si articolerà in sei incontri per la durata di 18 ore, sempre dalle 14 alle 17, in programma dal 5 al 26 ottobre nella sede del Liceo «G.B. Quadri» di Vicenza. Le singole lezioni verteranno su temi quali il corpo come veicolo del nostro essere nel mondo, confidenza e altruismo, alterità, disagio anche come possibile risorsa creativa, voce e comunicazione, creatività.
Il corso sarà tenuto dalle teatroterapeute Liliana Boni e Luisa Vigolo, qualificate FIT – Federazione Italiana Teatroterapia. Verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Per informazioni è disponibile la segreteria Fita Veneto 0444 324907 oppure Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

In questi giorni, intanto, i giovani dell'IISS «Albert Einstein» di Piove di Sacco (Padova) che, con "La zattera della Medusa", hanno vinto la 60ª edizione di "Teatro dalla Scuola" hanno assistito (nella foto), al Teatro Malibran di Venezia, a una rappresentazione dell'"Orlando furioso" di Antonio Vivaldi, spettacolo della stagione lirica de La Fenice: uno speciale premio extra, che è andato ad aggiungersi a quello in denaro attribuito all'Istituto.