Wednesday 05 Aug 2020

You are here Maschera d`Oro 30^ Edizione 2018 Sabato 3 marzo alla Maschera d'Oro La Cricca di Taranto ne "Le ultime lune"

Sabato 3 marzo alla Maschera d'Oro La Cricca di Taranto ne "Le ultime lune"

Un testo splendido, profondo e struggente. Una riflessione sulla vita e sulla morte, sull'essere genitori e sull'essere figli, sul tempo che passa e su come e perché viverlo fino all'ultimo istante. Il grande teatro contemporaneo d'autore approda sabato 3 marzo alle 21, al Teatro San Marco di Vicenza, con "Le ultime lune" di Furio Bordon, messo in scena dalla compagnia La Cricca di Taranto per la regia di Aldo L'Imperio, anche interprete al fianco di Anna Cofano e Peppe Nardone, quinto appuntamento della 30ª edizione del Festival nazionale "Maschera d'Oro", organizzato dal Comitato Veneto della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita).

Un anziano professore è sul punto di lasciare la casa nella quale ha vissuto con la moglie, morta molto giovane, e dove ha cresciuto il figlio, che ora vive qui con la sua famiglia. Lo spazio è insufficiente per tutti e l'uomo ha preso la decisione di trasferirsi in una casa di riposo: una scelta meditata, ma vissuta in bilico tra la consapevolezza di ciò che è giusto fare per il benessere dei più giovani e il desiderio di sentirsi amati, di sentirsi dire: "Rimani". Il passaggio dalla casa di famiglia alla casa di riposo diviene allora la metafora dei cambiamenti che la vita porta con sé durante il suo trascorrere. L'anziano vedovo, che parla con la moglie morta in un intimo fluire di ricordi e riflessioni, giungerà così a Villa Delizia: una nuova realtà, un mondo fatto di presenze e assenze, luoghi, ruoli e spazi dell'anima, atmosfere ed emozioni, totalmente diverso da quello che ha lasciato, ma nel quale troverà una dimensione privatissima, spirituale e - a suo modo - serena nella quale dare un senso alla propria esistenza.

Un testo di straordinaria bellezza - tra asprezza e poesia, in un turbine di emozioni, dalla rabbia alla paura, dalla rassegnazione all'istinto di sopravvivenza - indissolubilmente legato all'interpretazione che ne diede nel 1995 Marcello Mastroianni, diretto da Giulio Bosetti: l'ultima prova del grande attore, scomparso l'anno successivo.

La compagnia La Cricca si muove da sempre fra teatro dialettale pugliese e testi contemporanei, con autori come Yasmina Reza, Ginette Garcin e Neil Simon.

Il Festival è organizzato da Fita Veneto con partner come Regione del Veneto, Comune di Vicenza, Il Giornale di Vicenza, Fita nazionale e Confartigianato provinciale, e con il patrocinio, tra gli altri, della Provincia di Vicenza e del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.
Biglietti interi a 10 euro, ridotti a 8.50. Informazioni e prevendite nella sede Fita di stradella delle Barche 7, a Vicenza (tel. 0444 324907, al mattino, dal lunedì al venerdì).