Thursday 11 Aug 2022

You are here Archivio notizie Vicenza Monticello: torna "Febbraioteatro" con il premio Danilo Dal Maso

Monticello: torna "Febbraioteatro" con il premio Danilo Dal Maso

Quinta edizione, da domenica 30 gennaio al 27 febbraio 2011, per "Febbraio a Teatro", rassegna di prosa promossa dal Comune di Monticello Conte Otto e dalla locale compagnia Astichello
, con il sostegno di FITA Veneto, Regione del Veneto, Provincia di Vicenza e Pro Loco di Monticello Conte Otto e il contributo di FIDAS donatori di sangue zona 5, Associazione Artigiani e Banca di credito cooperativo di Quinto vicentino. Gli spettacoli si terranno, come tradizione, sempre la domenica pomeriggio alle 16, nell'Aula Magna della Scuola Media di Cavazzale.
Cinque gli appuntamenti in cartellone, quattro dei quali chiamati a contendersi il "Premio Danilo Dal Maso", giunto alla quarta edizione e dedicato alla memoria dell'autore e attore scomparso quattro anni fa, per lungo tempo attivo con la Compagnia Astichello. A stabilire la compagnia vincitrice della kermesse sarà il pubblico, invitato a votare al termine di ogni rappresentazione. Il trofeo consiste in una scultura opera di Alessandro Maggioni raffigurante il "sagràro", macchietta creata e interpretata dallo stesso Dal Maso.
Il sipario si aprirà dunque domenica 30 gennaio con la prima formazione in concorso, il Teatroroncade, esperta compagine del trevigiano, di scena con "No te conosso più", rilettura della celebre commedia di Aldo De Benedetti, per la regia di Alberto Moscatelli. Spostato nella Treviso degli anni '60, il testo porta lo spettatore nell'apparentemente tranquillo ménage della famiglia Malipieri, sconvolto però da un dramma improvviso: la signora Luisa non riconosce più il marito Paolo.
Domenica 6 febbraio, "Niente da dichiarare", ancora un libero adattamento d'un testo celebre, questa volta di Maurice Hennequin. La compagnia Far Filò di Arcugnano, guidata da Francesco Baruffato, si lancerà così nell'esilarante girandola di equivoci e situazioni imbarazzanti che sono il motore del genere di spettacolo del quale Hennequin fu riconosciuto maestro, fra mogli insoddisfatte, mariti in débâcle e signore disinibite.
Teatro di tradizione condito di romanticismo per la terza commedia in concorso, "Moglie e buoi" di Adriano Mazzucco, proposto domenica 13 febbraio dalla compagnia Modus Vivendi di Verona, per la regia dello stesso Mazzucco. Quello portata in scena è una sorta di "Romeo e Giulietta" ma dal finale lieto; il motivo del contendere è, questa volta, l'apparentemente insuperabile rivalità tra due piccoli borghi, uno di montagna, l'altro di lago, da ciascuno dei quali provengono due giovani innamorati: riuscirà il loro amore a mettere fine ai bisticci?
A chiudere la parte competitiva della rassegna saranno, domenica 20 febbraio, i Seven Gnoms, tra le più note compagini comiche del Vicentino, che proporranno uno spettacolo-antologia nel quale troverà spazio il meglio della loro ricca produzione, in una spassosa fusione di teatro, cabaret e tanta musica.
Terminata la fase di gara, spoglio delle schede e attesa per la proclamazione dei vincitori del "Premio Dal Maso", in programma domenica 27 febbraio, sempre alle 16, nel corso di un appuntamento che vedrà salire sul palcoscenico la Compagnia Astichello, che proprio in questo 2011 festeggia i primi vent'anni di attività teatrale. La compagine di casa metterà in scena "Vicentini Magnagati", libero adattamento di un testo di Primo Piovesan, l'ultimo curato da Dal Maso, insieme a Donnisio da Montecio (Gianfranco Sinico) e ad Aldo Zordan, che ne cura anche la regia. La storia è quella di un gruppo di facchini della Rua che, nei duri anni tra le due guerre, arrotondano le proprie scarse entrate con il turpe commercio di "gatti da arrosto"; il tutto sullo sfondo di una Vicenza ormai lontana, e non senza un pizzico d'amore e... di sorpresa.
Invariato il prezzo dei biglietti: 7 euro gli interi, 5 i ridotti. Al termine di ogni spettacolo, bicchierata con gli attori. Nella serata finale saranno raccolti fondi per gli alluvionati di Caldogno; a offrire il primo contributo è la stessa Compagnia Astichello, che ha già destinato il proprio rimborso agli alluvionati attraverso la locale sezione dei Donatori di Sangue (Zona 5).
Per informazioni: Comune di Monticello Conte Otto (tel. 0444 947511); FITA Veneto (tel. 0444 324907 e www.fitaveneto.org); Compagnia Astichello (tel. 335 7770107).